Menu Chiudi

Bilancio sociale

Lettera del Presidente Marco Peruzzi

Il valore e l’impatto di Casae non possono essere rendicontati con i normali strumenti che ad oggi possiamo utilizzare, perché molto di quel che è accaduto non è immediatamente visibile e quel che è visibile è ancora troppo poco, troppo sfumato, perché lo si possa misurare a pieno.

Casae è un cantiere (e la metafora edile ha una sua ironica efficacia) ancora giovane, la cui più importante caratteristica è data dalle persone e le realtà che la compongono, materie prime di un processo di costruzione politico ed operativo. Non era semplice costituire una cooperativa già competente e pronta, capace di entrare nel mercato in modo nuovo, divenendo fin da subito interlocutore credibile. Il primo impatto che possiamo allora evidenziare, ancorché non misurabile in senso stretto, è l’aver colmato uno spazio, rilanciando, solo con il proprio esistere, la possibilità di rivedere le politiche abitative del territorio.


Il 2020, primo vero anno di attività della cooperativa, un anno complicato dalla sindemia e da un’organizzazione acerba, ha comunque permesso di rendere evidenti gli spazi e gli ambiti in cui andare a proporre cambiamenti, provando a reinterpretare la propria funzione di cooperativa sociale che va oltre l’esecuzione del servizio ad essa affidato. Una proposta che non sia solo gestionale ma anche politica e di metodo, non può prescindere dal divenire collettore di informazioni e dati, iniziando a monitorare in modo diverso la propria erogazione dei servizi, per poi attivare un processo di analisi e di restituzione territoriale; il bilancio sociale in questo senso è sicuramente uno stimolo a modificare nel modo più funzionale la propria organizzazione, avendo come orizzonte non solo il censimento della realtà ma misurare i cambiamenti che Casae genera, diretti e indiretti.

Nota metodologica

Il lavoro che è alla base del bilancio sociale 2020 è partito dalle indicazioni pervenute dal Consorzio Co&So Empoli, che ha fornito un indice aderente alla normativa. L’indice è stato analizzato dalla struttura organizzativa di Casae, che ha poi suddiviso le diverse parti in base alle funzioni e ruoli presenti in cooperativa. Si è trattato di fatto di un lavoro relativamente semplice, per la mole ad oggi esigua di dati e informazioni e per il fatto che una parte di questi dati e informazioni non sono acquisibili se non predisponendo a monte strumenti di monitoraggio. Essendo questo il primo bilancio sociale, non può che essere un primo tentativo che evidenzia i limiti dei propri strumenti rendicontativi e delinea gli obiettivi per migliorarli e costruirli; i dati, su un tema importante come l’abitare, potranno essere utili anche agli amministratori del territorio, per aumentare la consapevolezza e riorientare le politiche.

E’ possibile scaricare il Bilancio Sociale 2020 qui sotto.