Menu Chiudi

FREEDOM Condominio Solidale

Una comunità abitativa per vivere meglio: il bando per il progetto Freedom.

Promuovere una nuova esperienza abitativa, che sappia unire alla dimensione fisica (la casa) quella relazionale, in modo da migliorare la qualità della vita dei soggetti coinvolti, contrastando le diverse forme di solitudine. È questo l’obiettivo principale di Freedom, il primo progetto di sperimentazione pubblica di cohousing sociale in Toscana, promosso dal Comune di Empoli nell’ambito del programma di rigenerazione “HOPE” e dal raggruppamento Freedom Condividere l’abitare – composto da Auser Abitare Solidale, Cooperativa Sociale Casae, Cooperativa Sociale Sintesi Minerva, Cooperativa Sociale Pietra d’Angolo, Cooperativa Impresa Sociale Sociolab e Associazione Filo d’Argento Empoli

Freedom promuove una nuova forma di abitare, caratterizzata dalla presenza di spazi a uso esclusivo dei singoli nuclei (gli appartamenti) e aree e servizi in comune che facilitino forme di collaborazione e mutuo aiuto tra residenti. L’abitare condiviso e collaborativo infatti, oltre a rispondere a bisogni e diritti contingenti come quello della casa a un costo sostenibile, può infatti innescare processi e relazioni virtuose in grado di dar vita a comunità di residenti solidali e collaboranti. Il progetto si rivolge a singoli, coppie con o senza figli e nuclei monoparentali che intendano prendere in affitto un alloggio partecipando attivamente alla vita della comunità nella quale vivono, condividendo con gli altri residenti la gestione degli spazi comuni e realizzando attività tese al miglioramento della qualità della vita. 

13 appartamenti disponibili sono stati realizzati al primo e secondo piano dell’edificio di proprietà comunale situato in Piazza XXIV Luglio, recentemente ristrutturato con criteri di efficientamento energetico. Caratterizzati da metrature differenti (monolocali, bilocali e trilocali) gli alloggi sono progettati per favorire la creazione di una comunità abitativa eterogenea capace di instaurare dinamiche relazionali ricche e variegate. Un quattordicesimo alloggio è affidato dal Comune all’associazione Vorrei prendere il treno che sperimenterà un progetto di autonomia abitativa per persone con disabilità. Le aree comuni, presenti sia al primo che al secondo piano, presentano caratteristiche che ne indirizzano l’utilizzo, tra cui le predisposizioni per lavanderia e cucina comuni, ma sono costituiti anche da spazi polivalenti la cui destinazione d’uso finale sarà decisa dal gruppo dei futuri abitanti.

L’edificio di Piazza XXIV Luglio

Per prendere in affitto a canone concordato uno degli appartamenti è necessario partecipare entro il 10 luglio 2022 al bando pubblicato su questo sito e su quello del Comune di Empoli (www.comune.empoli.fi.it): il materiale informativo, l’avviso e la domanda di partecipazione sono scaricabili cliccando sugli appositi link presenti in questa pagina.

I soggetti che risulteranno idonei saranno inseriti in un elenco preliminare e i primi 26 saranno invitati a partecipare alla prima fase del percorso per la costituzione della comunità dei cohousers, che permetterà di selezionare i 13 nuclei assegnatari finali e accompagnerà i partecipanti nella realizzazione del proprio progetto di cohousing sul piano valoriale, economico, tecnico, organizzativo e gestionale. Questo percorso, finalizzato a gestire la transizione dal gruppo dei candidati alla comunità dei futuri residenti di Freedom, è parte integrante del progetto e si svolgerà attraverso fasi successive da luglio fino a dicembre 2022. 

Per tutte le informazioni relative al progetto sarà possibile contattare lo sportello “Freedom condividere l’abitare”, che fornirà un servizio di orientamento e supporto nella compilazione della modulistica richiesta: per chiedere un appuntamento basta scrivere a info@coopcasae.it o telefonare ai numeri 0571 845215 o 3381829902 il martedì e giovedì dalle ore 10 alle ore 15.

In alternativa sarà possibile richiedere informazioni inviando un’email all’indirizzo dedicato 

freedom.empoli@gmail.com